Pale di San Martino - paolocolombera.it
1110
post-template-default,single,single-post,postid-1110,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-13.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive
 

Pale di San Martino

Pale di San Martino

Benvenuti a questo nuovo articolo di “Raccontare le Dolomiti”
Questo viaggio fotografico vi condurrà all’interno di uno dei gruppi più famosi e ritratti delle Dolomiti, le Pale di San Martino.

E’ un territorio assai vasto, compreso tra le provincie di Trento e Belluno.

Cartina delle Dolomiti

L’area montuosa descritta in questo articolo, delimitata a sud dal passo Cereda e da Gosaldo, a est da Agordo e Cencenighe, a ovest da San Martino di Castrozza e dal passo Rolle, a nord da Falcade e Caviola.

Dagli altri gruppi montuosi appare evidente la complessità di questo gruppo di montagne.

Pale di San Martino

Il versante meridionale delle Pale di San Martino, sullo sfondo, dal gruppo del Pizzocco.

Pale da Marmolada

Pale di San Martino, versante settentrionale, dal gruppo della Marmolada

Questo viaggio fotografico non ha la pretesa di dare una visione approfondita  di queste montagne

Fradusta

Le montagne che sovrastano la Val Canali, al centro spicca il Sass d’Ortiga

tuttavia sono andato a cercare, quando possibile, le angolazioni meno scontate e per me più belle, impreziosite dai colori dell’alba e del tramonto.

Travignolo

Cima dei Bureloni e Campanile del Travignolo

E’ questo un aspetto molto affascinante della fotografia di montagna, per me sempre più concentrata sulle luci e sulle atmosfere piuttosto che sull’originalità del punto di ripresa

Sass Maor

Alba sul Sass Maor e sulla Cima della Madonna

E’ affascinante vedere le stesse montagne da diversi punti di vista

Maor Velo

Sass Maor, Cima della Madonna e Fiera di Primiero

sembra quasi di conoscerle meglio anche senza averle  salite

Velo Maor

Tramonto sul Sass Maor e sulla Cima della Madonna

Molte montagne del gruppo hanno forme armoniose

Sedole

Cima delle Sedole

ed è difficile trovare una montagna “simbolo” di questo gruppo

Cima Canali

Cima Canali

il settore settentrionale è forse quello più “inflazionato” in termine di immagini

Pale a nord

Pale di San Martino, settore nord. A sinistra il Cimon della Pala, a destra la cima della Vezzana

In particolare il Cimon della Pala, noto anche come il “Cervino delle Dolomiti”, è sicuramente uno dei profili più noti e fotografati dell’intero gruppo

Cimon Pala

Cimon della Pala

ma non mancano certamente altri panorami interessanti e da “cartolina”

Campido Focobon

Tramonto sul Focobon e sulla cima di Campido

Monte Mulaz

Monte Mulaz

Dopo aver visitato la parte Trentina delle Pale di San Martino, ora ci sposteremo in provincia di Belluno

Pale Gares

Il paese di Gares, in basso a destra, sovrastato dalla cima di Campido e dal Focobon

dove non mancano paesaggi unici

Cor

Il Cuore di San Lucano

e dove ci sono le pareti più alte delle intere Dolomiti.

San Lucano

Valle di San Lucano

Le Pale di San Lucano sono ancora un “mondo a parte”

Pale San Lucano

Pale di San Lucano

fatto di mughi sospesi su baratri dove non si vede il fondo, ed anche solo affacciarsi a questo mondo incute soggezione e grande ammirazione per chi sale ed ha salito queste pareti

Terza Pala

Prime luci sulla Terza Pala e sullo Spiz di Lagunaz

Lagunaz

Ultime luci sullo Spiz di Lagunaz e sulla Terza Pala di San Lucano

Sovrastano la  “valle dei Sogni”, la valle di San Lucano, e di fronte a loro c’è l’Agner

Tramonto nel monte Agner

Monte Agner

E’ lo spigolo più alto delle Dolomiti e catalizza la vista da ogni punto della valle

Agner d'inverno

Agner d’inverno

Tutte le montagne che lo circondano mantengono anche in miniatura le caratteristiche selvagge di questo gigante

Poles

Il Poles

Finisce qui questo viaggio in uno dei gruppi più estesi delle Dolomiti

Pala di San Martino

Pala di San Martino

cercando di ritrarre queste montagne in luci particolari

Croda Granda

Enrosadira sulla Croda Granda

Privilegiando i punti di vista che regalano le cime

Enrosadira sulla Pala di San Martino

Enrosadira sulla Pala di San Martino

rispetto a ciò che si vede dai rifugi, dai bivacchi e dalle vallate.

Alba nel Sass Maor

Sass Maor

Arrivederci al prossimo articolo 🙂

Altopiano delle Pale

Altopiano delle Pale di San Martino

Paolo Colombera

1Comment
  • al
    Posted at 18:19h, 21 ottobre Rispondi

    Complimenti! ma queste stupende immagini che lei è così capace di riprendere, da millenni si ripetono ogni giorno al sorgere e al tramonto del sole, lontano dagli occhi dei più. A me suonano come un oltraggio all’intimità delle Grandi Cime che nacquero nel Mare, alle quali appartengono quegli attimi. A sfogliarle così, senza aver speso una goccia di sudore per arrivarci almeno a tiro di sguardo e senza aver trascorso nemmeno un’ora di sonno abbandonato nel loro imponente abbraccio… mi sento un ladro di attimi d’intimità. Chiedo scusa al Creato.

Post A Comment